S.o.S documenti per il matrimonio in chiesa: guida velocissima (pratica) per non impazzire.

A breve sarà il momento per produrre tutti i documenti per il vostro matrimonio. Può essere un labirinto, oppure molto ma molto semplice se sapete come dovete fare.


Rendiamola subito semplice.

La trafila è questa: 

- corso prematrimoniale 

- consenso e raccolta documenti 

- pubblicazioni religiose e civili.

- preparazione alla/della liturgia nuziale.


Step 1: il corso prematrimoniale

Ogni parrocchia organizza il corso con modalità e tempi differenti: prendete contatto con la vostra segreteria parrocchiale che vi dirà date e durata della frequentazione. E non credete.. benché obbligatorio, può essere davvero divertente!


Step 2: consenso e raccolta documenti

Al termine del corso prematrimoniale è necessario procurarsi i documenti necessari per il disbrigo della pratica presso la parrocchia.

I documenti richiesti, di base, sono battesimo e cresima (si va nella parrocchia del battesimo, dove quasi sempre c'è anche l'annotazione della cresima e quindi si fa un certificato unico). 

I certificati per uso matrimonio hanno validità di 6 mesi.

Una volta raccolti e terminato il corso segue il consenso.


Ma che cos'è?

E' il nullaosta rilasciato dal parroco a conferma della volontà dei fidanzati di sposarsi e del loro stato libero.

Come avviene?

Alcuni lo chiamano anche "Processetto": il parroco interroga separatamente gli sposi, formulando loro domande molto semplici, solo per essere sicuri che non ci siano impedimenti relativi alla loro situazione sentimentale, ovvero costrizioni sulla scelta di sposarsi. [Non temete future spose, qualche piccola pressione psicologica mossa ai vostri fidanzati in passato non dovrebbe nuocere all'esito.. ;)]

Se i "nubendi" cioè coloro che intendono convolare a nozze non manifestano impedimenti, come legami di sangue o precedenti matrimoni in essere viene rilasciato il certificato di richiesta delle pubblicazioni.