Ovvero: musiche per un matrimonio in chiesa, come fare la differenza.


Sento spesso coppie che sottovalutano l’aspetto musicale in chiesa, affidando lo svolgimento di brani per lo più sconosciuti a loro e agli ospiti a cori parrocchiali che non hanno mai sentito.

Nulla togliere all'impegno e alla bravura dei gruppi attivi in parrocchia. Tuttavia, il primo caposaldo a cui attenersi è che qualsiasi brano venga scelto con un occhio (forse sarebbe meglio dire un’orecchio..) alla riconoscibilità dello stesso.


Questo consente una migliore immedesimazione dell’ospite nella situazione in cui è coinvolto: ricordiamoci innanzitutto che siamo ad un matrimonio.

Il vostro matrimonio.

Il minimo cui si auspica è che i vostri amici e parenti si sentano emozionalmente coinvolti, non credete?

Se è vero da una parte che spesso si trovino cori pregevoli, niente fa venire la pelle d’oca come una musica cantata da un concertista lirico accompagnato da un organo, vibrante e solenne.

Immaginatevi per cominciare l’ingresso della sposa. Le porte della chiesa si aprono.

La luce inonda la navata.

Appare lei, un meraviglioso angelo bianco in tutto il suo candore.

L’organo comincia a suonare ed una voce soave intona l’Alleluja di Cohen, mentre lei avanza radiosa come una regina.

Ora, giuratemi che non vi sia venuto neanche un brividino!


Una valida alternativa, altrettanto emozionante, è data alla possibilità di affidare l'esecuzione ad un ensamble d'archi, arpa e oboe.

Questa composizione strumentale risulta molto efficace ed armonica: permette di regalare molte sfumature ai brani scelti, con una completezza di suoni che sostengono in modo perfettamente adeguato l'ampiezza della voce di una soprano. O di un tenore, perchè no?


Uno spunto interessante è dato ad esempio dalla presenza di un tema: qualora abbiate deciso di individuare un fil rouge per le vostre nozze, sarebbe davvero bello poter sviluppare una vera e propria colonna sonora che porti avanti in modo coerente questa scelta.

Facciamo un esempio: immaginate di aver voluto percorrere il tema delle serie TV e/o del cinema. Quale migliore opportunità per poter inserire colonne sonore di grandi film?

Per esempio, i meravigliosi temi di Ennio Morricone, oppure immaginate lo scambio degli anelli sulle note di Moonriver dal film "Colazione da Tiffany"!


C'è un aspetto importante, del quale bisogna sempre tenere conto: ricordiamoci che nel matrimonio in chiesa, dobbiamo avere la delicatezza di tenere presente che siamo "in casa di altri".