L'amore vince tutto. Anche il Corona virus.

E' un post che non avrei mai immaginato di scrivere.

Il 20 febbraio 2020 l'Italia è cambiata.


Un mese dopo, tutti noi stiamo combattendo una battaglia contro un nemico subdolo perché non visibile.


Il silenzio che vivo a Milano in questi giorni è davvero surreale.

Tuttavia, è proprio in questi giorni difficili che si respira un'energia quasi miracolosa, un senso di appartenenza mai sentito prima.


Ci stiamo riscoprendo Italiani. Con la I maiuscola.


C'è di fondo un senso di amore, timido, gli uni per gli altri, l'orgoglio e la compostezza di chi sa che è ferito, ma ha la testa alta e guarda oltre.


E' in questi giorni che ci viene chiesto di buttare il cuore oltre l'ostacolo.

Dobbiamo compiere un atto di grande fede.


Perché tutto andrà bene se tutti facciamo il nostro dovere.

Uniti si vince.



E allora cosa dobbiamo fare? Non uscire, la madre di tutte le regole.


E' il momento per tutti di cercare la sicurezza nelle nostre case.

Abbiamo già perso molto per colpa di questo orribile virus.

Sono molti in questi giorni che vedono i loro sogni di matrimoni pianificati con amore subire una battuta arresto.

C'è chi ha già dovuto rinviare le proprie nozze.


Ebbene, non temete.

Ci sono due piani su cui voglio soffermarmi.